Con Steven Munar, Olden e Luca Faggella (27 novembre 2015)

Il menù di Zibaldone di questo venerdì è stato il seguente:

– È tornato a trovarci Steven Munar, cantautore e musicista anglo-maiorchino, attivo da oltre vent’anni a Barcellona. A giugno è uscito 15 Years of Songs (2000-2015), disco StevenMunarche raccoglie quindici anni di canzoni e di progetti, dai tempi dei The Tea Servants alla carriera da solista accompagnato dalla Miracle Band. Il disco non è però un semplice “best of”, ma un LP pieno di chicche, tra pezzi inediti e versioni alternative di brani già pubblicati. Un lavoro con tante sfaccettature e con tante voci, come quelle di Juliane Heinemann e di Carrie Lewis. Ci siamo ascoltati Berlin, Why not your baby, There is a place e A Way a Smile. Per conoscere meglio Steven Munar, date un’occhiata qui.

– Un altro ritorno a Zibaldone: quello di Olden. Ad ottobre è uscito un nuovo EP intitolato L’amore occidentale con sei canzoni del cantautore umbro, frutto di diversi progetti Oldenche lo hanno visto coinvolto nell’ultimo biennio: dall’edizione 2014 del premio Tenco di Sanremo dove ha interpretato La classe, versione in italiano di una canzone del polacco Jacek Kaczmarski, allo spettacolo Storie e amori d’anarchie dove ha duettato con Peppe Voltarelli e Joan Isaac su canzoni popolari della tradizione libertaria, come Addio a Lugano e La canzone del maggio. Oltre a questi tre pezzi ci siamo ascoltati anche La casa che non c’è tratto dal suo ultimo disco, Sono andato a letto presto. Per saperne di più, date un’occhiata alla sua web.

– È uscito Discografia: Antologia di canzoni (1998 – 2015), il nuovo lavoro Luca-Faggelladel cantautore livornese Luca Faggella. Ne abbiamo parlato con lui in un’intervista telefonica, dove Luca ci ha parlato della sua ormai ventennale carriera, iniziata con la poesia di Piero Ciampi e continuata con tanti progetti. Dal suo nuovo disco ci siamo ascoltati Tempo e Icaro.

– Nuove uscite che ci arrivano dall’Italia: Davide RaveraGospel (2015) con Emozioni deboli; King of the Opera The Whole of Moon (The Waterboys cover) tratto da Pangos Sessions Vol. 2 (2015); Johnnie Selfish & Worried Man – Calle Salvaje (2015) con Lost Sally Blues; Extraliscio – Extraliscio (Garrincha Dischi, 2015) con Cha cha cha d’amor.

A volte ritornano: Bruno, il comico serio, in tournée in Grecia ritrova i suoi fans…NicolaDiBari

Rubriche estemporanee: L’ignoto in noi di Rolando Chiappino

Último trago: Nicola Di Bari con Vagabondo e Sé que bebo, sé que fumo per il suo concerto all’Auditori di Barcellona del prossimo 9 dicembre

Per ascoltare e scaricare il podcast schiacciate qui.

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*