Di “Art Brut” e di politica catalana (6 novembre 2015)

Il menù di Zibaldone di questo venerdì è stato il seguente:

– Che cosa è l’Art Brut o Outsider Art? Ce lo spiega Alter Krapp, artista e performer senza luogo e senza tempo che si dedica da una quindicina d’anni ormai a questo Alter_Krappparticolare e interessante tipo di arte. Dai manicomi argentini alle strade di Barcellona fino alle carceri catalane, sempre dimostrando come si possa fare arte in un modo diverso, a partire da chi non si considera artista. Per saperne di più di Alter Krapp, date un’occhiata qui.

– La politica catalana sta vivendo un periodo di estrema complessità. Dopo le elezioni dello scorso 27 settembre, per quanto non si sia ancora formato un governo regionale, il Parlamento catalano, a maggioranza indipendentista, vota una dichiarazione che stabilisce l’inizio della creazione di uno Stato catalano indipendente. Anche in Spagna la situazione è piuttosto complessa: si voterà il prossimo 20 dicembre ed è probabile una nuova riconfigurazione del sistema dei partiti con l’ingresso nelle Cortes di Madrid di Podemos e di Ciudadanos… di tutto questo ne parliamo insieme ad Andrea Noferini, professore di scienze politiche presso l’Universitat Autònoma di Barcellona e la Universitat Pompeu Fabra. Independenza_catalogna

– ancora sulla XIII edizione dell’In-Edit Beefeater Festival di documentari musicali di Barcellona. Dopo la presentazione della settimana scorsa anche questo venerdì vi abbiamo parlato di alcuni dei documentari presenti in questa nuova edizione di uno dei migliori appuntamenti internazionali dedicati alla musica sul grande schermo. Dal latin boogaloo a Dr. Feelgood, da James Brown a l’imitatore di Elvis Presley. E, come colonna sonora, vi abbiamo proposto Wilko Johnson (Solid Senders), Pete Rodríguez (I like it like that) e James Brown (There must be a reason). Per maggiori informazioni, cliccate qui. Boogaloo

– Nuove uscite che ci arrivano dall’Italia: Paolo PasiUn bacio stralunato (2014) con Dario di Livorno e Il riformista; Femina Ridens Schiaffi (A Buzz Supreme, 2015) con Come te; TenedleOdd To Love (2015) con Of All The Sounds; Luca Porcelluzzi con l’inedito La ballata di Giuda; Carmine Torchia Affetti con note a margine (Private Stanze, 2015) con Niente più ideologia.

Último trago: C+C=Maxigross Flottarn (Vaggimal Records, 2015) con An Afternoon With Paul.

Ci ha accompagnato anche la musica di Rita Pavone (Ell), Jacinta (Els meus ulls) e The Bonds (Satisfacció).

Per ascoltare e scaricare il podcast schiacciate qui.

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*