Di memoria, jazz e post-fotografia (12 febbraio 2016)

Il menù di Zibaldone di questo venerdì è stato il seguente:

–  Memorias. Tracce di una guerra civile, è un progetto del film-maker toscano MemoriasFrancesco Corsi. La storia di tre antifascisti di Colle Val d’Elsa – Leo Franci, Orazio Marchi e Giordano Bruno Giachi – che vennero in Spagna per difendere la Repubblica e opporsi al fascismo. La storia delle Brigate Internazionali, la memoria di quegli avvenimenti. E anche la canzone d’autore che li ricordò. Ne parliamo con Francesco Corsi. Ci ha accompagnato la musica di Christie Moore, Viva la Quinta Brigada, Francisco Curto, La despedida (Si la bala me da), Arlo Guthrie e Pete Seeger, Jarama Valley. Il documentario si proietterà a Barcellona, presso il Memorial Democratic, il prossimo giovedì 25 febbraio alle 19h00. Per saperne di più, entrate qui.

– A gennaio è iniziato alla sala Jamboree di Barcellona un ciclo dedicato al jazz italiano: Soup StarJamborItalia. Dopo Enrico Rava, nei prossimi mesi passeranno dalla Plaça Reial del capoluogo catalano Gianluca Petrella e Giovanni Guidi (18 febbraio) con il progetto Soup Star, Daniele Sepe Quartet (17 marzo), Francesco Cafiso, Marco Meschida e Yester Bodilsen (13 aprile), Stefano Bollani (31 maggio e 1 giugno). Ne abbiamo parlato con Massimo Di Stefano, direttore di ESound. Per maggiori informazioni, cliccate qui. Ci siamo ascoltati Soup Star (Settimo Blues), Daniele Sepe (Blue Room), Francesco Cafiso (Contemplation) e Stefano Bollani (A voz do morro). Bollani

– Che cosa è la post-fotografia? Ce lo spiega Gabriele Sisti, fotografo romano residente da qualche tempo a Barcellona. È stata inaugurata giovedì scorso, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, la sua mostra Archivio Quotidiano: 40 immagini dove delle fotografie vengono giustapposte. Un lavoro originale e molto interessante per diverse ragioni. Sono stati in studio con noi anche Diana Di Nuzzo, curatrice della mostra, e Adriano Bonforti, ideatore della piattaforma per la tutela degli artisti Patamu. Ci ha accompagnato la musica di tre artisti Patamu: Mihretu Ghide & Panacea (Zemen), Narassen (Fantasma) ed Erica Romeo (White Fever). Per saperne di più delle fotografie di Gabriele Sisti, date Sistiun’occhiata qui.

– Nuove uscite musicali: GiufàTrinakristan (Autoprodotto, 2015) con Hotel Gipsy; Io e la Tigre Il 10 e il 9 (Garrincha Dischi, 2015) con Io e il mio cane.

– ritorna il Banzo, ci chiama Norberto Moravio, mentre Bruno, il comico serio, non riesce a farsi aprire la porta…

Último trago: Piero Pesce e Questioni Meridionali Folk Tarantula Mutans.

Ci ha accompagnato anche la musica di Juan Carlos “Flaco” Biondini (Años).

Per ascoltare e scaricare il podcast schiacciate qui.

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*