Tra storia e distopia: con Alfonso Botti e Daniele Comberiati (28 gennaio 2022)

Ecco qui il menú della quattordicesima puntata della stagione 2021/2022 del nostro Zibaldone:

– Che una rivista compia trent’anni è sempre una bella notizia. Lo è ancor di più, poi, se si occupa dall’Italia della storia e della cultura spagnola. È il caso di Spagna contemporanea, la rivista scientifica regina dell’ispanismo italiano. Ne parliamo con lo storico Alfonso Botti, direttore e co-fondatore di Spagna Contemporanea all’inizio degli anni Novanta insieme a un gruppo di giovani docenti e ricercatori italiani in storia contemporanea appassionati delle vicende iberiche.

– Mark Fisher parlava dell’impossibilità di immaginare il mondo al di là del capitalismo e di come le critiche al sistema finissero inevitabilmente per esserne riassorbite. Ma è davvero più facile immaginare la fine del mondo che la fine del capitalismo? Se lo domanda Daniele Comberiati nel suo nuovo saggio, Il mondo che verrà (Mimesis, 2021), in cui attraverso l’analisi di cinque narrazioni catastrofiste di lingue, culture ed epoche diverse – La peste scarlatta di Jack London (1912), Sfacelo di René Barjavel (1943), Seconda origine di Manuel de Pedrolo (1974), Lacrime nella pioggia di Rosa Montero (2011) e Anna di Niccolò Ammaniti (2015) – ci racconta le modalità immaginate di ricostruzione dell’umanità, mettendone in luce gli aspetti più suggestivi, ma anche quelli più ambigui e problematici. Ne parliamo con Daniele Comberiati.

– Dopo tre anni i Prismatiks, band soul e funk che rappresenta bene il melting pot artistico barcellonese, stanno finalmente preparando il loro primo disco, la cui uscita è prevista in estate. Ne parliamo con Lalo Harris, leader della band, che ci regala due nuovi brani dei Prismatiks, Settle Down e Breathe.

– News che ci arrivano dall’Italia e altre latitudini: Massaroni Pianoforti (Apri le tue braccia al cielo), Johann Sebastian Punk (Vivo nello scandalo), Monica P (Senza di noi), Keith Richards (How I Wish)

Le Ultimissime di Fausto

Último trago: Zen Circus feat. Claudio Santamaria118

Ci ha accompagnato anche la musica di Mimmo Locasciulli (Intorno a trentanni), David Bowie (1984), Jack London & Sparrows (Take it slow) e Catharsis (Masq).

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*