Conversazioni in alto mare (3 giugno 2022)

Ecco qui il menú della ventiseiesima puntata della stagione 2021/2022 del nostro Zibaldone:

– Sullo sfondo dell’ipocrisia istituzionale che contrassegna un’Europa formalmente paladina dei diritti umani ma di fatto sempre più arroccata in se stessa, Riccardo Gatti, da anni impegnato nei soccorsi in mare, in Conversazioni in alto mare (Eleuthera, 2021) racconta, in dialogo con Marco Aime, il mestiere del salvare. Così, in queste conversazioni condotte sul “campo”, ovvero in navigazione nel Mediterraneo centrale, un “capitano anarchico” e un antropologo che si occupa di migrazioni provano ad analizzare la complessità dei salvataggi in mare e le loro implicazioni, umane ma non solo, così come il clima culturale e la narrazione che intorno a esse si è venuta a creare. Ne parliamo con Riccardo Gatti.

– A tre anni di distanza dall’EP La faccia degli dei e a due dal singolo Stella danzante, torna ad affacciarsi sulle scene la band alt-indie bolognese MANICAs, diventati ormai un consolidato power trio. Ne parliamo con Andrea Manica, vocalist del gruppo, che ci presente in anteprima Posh Punk, il loro nuovo disco che conta con le collaborazioni di Dandy Bestia, storico chitarrista degli Skiantos, e Glezös alla produzione. Dal loro album ci siamo ascoltati Lilium, Pinocchio con frac (feat. Dandy Bestia) e Alla mia età.

– Ritornano i collegamenti con Berardo Staglianò (Sentieri Sonori, Radio Ara – Lussembrugo) che questo mese ci propone Chiara Vidonis (Quello che ho nella testa) e Africa United feat. David Hinds (Non è fortuna).

Le Ultimissime di Fausto

Vangelis e l’Italia: Lacrime e pioggia (Dalida), Lontano dagli occhi (Aphrodite’s Child), Quanta strada da fare (Claudio Baglioni), Nonostante tutto. Parte II (Riccardo Cocciante), Io ti venderei (Patty Pravo), Suffocation (Vangelis), Ich hab’ keine Angst (Milva), Ti ho perso (Nana Mouskouri), It’s Five O’Clock (Franco Battiato), End Theme (The Bluebeaters).

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*