Tra la Vucciria e l’In-Edit (30 ottobre 2015)

Il menù di Zibaldone di questo venerdì è stato il seguente:

– Giovane cantautore palermitano, Alessio Bondì canta nel dialetto della sua città, mescolando generi e ritmi, che lo portano dalla canzone d’autore al folk, fino a un dolce bondì-sfardo-low-458x230-1428410958rock con influenze funky. In questi mesi si trova a Barcellona ed è venuto a trovarci per presentare il suo album d’esordio, Sfardo, uscito lo scorso aprile e arrivato tra i finalisti per la Targa Tenco per il miglior album in dialetto. Brani ironici e intimi che parlano della sua Palermo, dell’infanzia e della vita. Da questo suo bel disco ci siamo ascoltati Vucciria, Sfardo, Di cu si e Granni granni. Per saperne di più su Alessio, date un’occhiata qui.

– Come ogni anno l’autunno ci regala l’In-edit Beefeater. Per il più prestigioso festival di documentari musicali a livello internazionale è questa la tredicesima edizione, che si tiene dal 29 ottobre all’8 novembre nei cinema Aribau di Barcellona. Come ogni anno, si Unknownpresentano più di 50 documentari, tra sezione nazionale, sezione internazionale e omaggi (quest’anno l’omaggiato è Tony Palmer). L’offerta è molto ampia: da Janis Joplin a Nina Simone, da Mavis Staples a The Residents, da Wilko Johnson a Chavela Vargas fino alla Cabo Verde di Cesaria Evora o alla Berlino ovest degli anni Ottanta. Ce n’è per tutti i gusti. Per saperne di più e spulciare il programma, cliccate qui.

– Ritornano i collegamenti mensili con i nostri compagni di onde radiofoniche in altre latitudini. Ricky Russo dagli States (Radio Nuova York) ci propone i Low con What Parto of Me e Majical Cloudz con Downtown, mentre Berardo Staglianò dal Lussemburgo (Sentieri Sonori – Radio Ara) ci propone due novità tutte italiane: l’attesissimo nuovo disco dei Calibro 35 con Bandits on Mars e Adriano Viterbini (feat. Fabio Rondanini) con Tubi innocenti.

– Il ritorno di Bruno: il comico serio è ormai alla frutta, tra frizzi, lazzi e Al Bano sulle Residentsliane.

Último trago: The Hangovers, Different Plots (Unhip Records, 2015) con Invece no.

Ci ha accompagnato anche la musica di Elliott Murphy (Last of the Rockstars), Sir Doug and the Texas Tornados (You Can’t Hide a Redneck), Janis Joplin (Me and Bobby McGee), Mavis Staple (I have learned to do without you), The Beatles (All My Loving) e Nina Simone (I put a spell on you).

Per ascoltare e scaricare il podcast schiacciate qui.

Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*