Tra Posidonia e Quito (11 ottobre 2019)

Ecco il menù di questa puntata di Zibaldone:

– Torna a Barcellona il Posidonia Green Festival. Terza edizione per una realtà che da dieci anni lavora sull’ecologia e lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo. Una due giorni di concerti, cinema, esposizioni, laboratori, incontri. Il 12 e il 13 ottobre presso i Jardins del Baluart del Museu Maritim. Ne parliamo con Edoardo Brodasca, direttore del Posidonia, e Vanessa Salvo, coordinatrice di Surfrider España. Ci ha accompagnato la musica di Hamsa Hamsa (Siete modos de guisar la berenjena), Guillem Roma e Marta Roma (El salt) e Jacaré (Cucinar).

– Che cosa sta succedendo in Ecuador? La tensione è
altissima dopo una settimana di intense proteste contro le misure di austerity applicate dal governo di Lenín Moreno. Sono poche però le informazioni che ci arrivano. Ne parliamo in collagamento telefonico con Matteo Manfredi, professore di storia e archivistica presso l’Universidad Andina Simón Bolivar di Quito.

– News che ci arrivano dall’Italia: Indianizer Nadir (2019) con Sin Cleopatra; Tobia
Lamare
Songs for the Present Time (2019) con Lost Without You; Jacopo FacchiStray Dogs (2019) con The City; Jennifer Gentle Jennifer Gentle (2019) con Beautiful Girl e Guilty; Oga Magoga Apollineo/Dionisiaco (2018) con Penelope.

Último trago: Massimiliano Larocca Cose che non cambiano (dal nuovo disco Exit / Enfer in uscita il prossimo 18 ottobre)

Ci hanno accompagnato anche gli Wilco (Hummingbird) per l’uscita dell’autobiografia di Jeff Tweedy.

Play
Esta entrada fue publicada en General y etiquetada , , , , , , , , , , , , , . Guarda el enlace permanente.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

*